Il collaudo acustico della Palestra di Borgo San Pietro: una conferma annunciata.

Il 28 novembre 2003 il personale della Divisione acustica di CoVerd ha eseguito i rilievi fonometrici per il collaudo finale della palestra della scuola elementare di Borgo San Pietro, interessata dai lavori di correzione acustica nel mese di agosto.
Allo scopo è stata utilizzata una strumentazione rispondente ai requisiti di classe 1 (IEC 651, IEC 804) e precisamente:

  • Fonometro Larson&Davis 2900B, matricola 965;
  • Preamplificatore Larson &Davis 900B, matricola 3319;
  • Preamplificatore Larson&Davis 900C, matricola 598;
  • Microfono Larson&Davis 2541, matricola 6629;
  • Microfono Larson&Davis 2541, matricola 6028;
  • Sorgente isotropica con amplificatore e generatore di rumore bianco/rosa Look Line mod. D 300;

Il volume del locale era di 1200 mc e le pareti trattate nell’intervento di bonifica risultavano essere 215,5 mq di soffitto e 155,8 mq di pareti verticali.
Elemento molto importante ai fini di una corretta lettura dei dati che riportiamo: le misurazioni fonometriche sono state fatte in assenza della pavimentazione prevista in linoleum. Quando la stessa è stata posata, i risultati conseguiti nel collaudo sono ulteriormente migliorati in funzione dell’inserimento di una nuova unità assorbente.

Il confronto tra i tempi di riverberazione prima del trattamento, i tempi teorici calcolati dopo l’intervento, i tempi ottimali previsti dal D.M. 18/12/75 e i tempi rilevati in fase di collaudo (vedi tabella e grafico), evidenzia un sensibile abbattimento della riverberazione a tutti i livelli di frequenza.
A conti fatti si sono ottenuti valori in totale accordo con i valori ottimali stabiliti dalle vigenti norme tecniche in materia di edilizia scolastica; in particolare dal D.M. 18/12/75 “Norme tecniche aggiornate relative all’edilizia scolastica, ivi compresi gli indici minimi di funzionalità didattica, edilizia ed urbanistica da osservarsi nell’esecuzione di opere d’edilizia scolastica”, dove si fa esplicito riferimento alle bande di frequenza comprese tra 250 Hz e 4000 Hz, caratteristiche della voce umana.
Nella fascia compresa tra 200 Hz e 500 Hz, nonostante l’assenza della pavimentazione, si sono registrati tempi di riverberazione addirittura inferiori rispetto ai tempi ottimali e a quelli teorici calcolati dopo l’intervento. Il beneficio acustico ottenuto è stato giudicato pienamente soddisfacente.

Geom. Massimo Murgioni